Lo scriptorium è un posto centrale nella vita monastica. Un tempo laboratorio di monaci copisti, oggi è, tra cistercensi e trappisti, questo luogo privilegiato, personale e comunitario, per incontrare Dio: la lectio divina ...

leggere

meditate

pregare

comunicare

Entrare nella storia

Leggi la breve biografia di fratel Christophe.

Usa del punti di referimento cronologici per leggere il giornale in parallelo.

Identifica gli "attori" in questo quaderno.

Annota al margine del testo tutti i passaggi biblici che appaiono durante la lettura.

Sotolinea le sue decizioni nel testo.

8 maggio 94 - Natale 94

Un nuovo evento sconvolge la comunità cristiana colpita nei suoi membri. Qual’è reazione di Christophe?

Quale impegno prende concretamente?

Su cosa si basa?

Quali sentimenti predominano? Quali ostacoli si incontrano?

Quali sono i luoghi di apertura?

8 agosto - Natale 93

Il fratello Christophe inizia questo quaderno con una riflessione sull'atto di scrivere. Quale  intenzione guida il suo atto di scrittura? Quali risonanze bibliche? Che funzione ha questo quaderno? Una parola lo attraversa spesso e appare come il filo rosso di questo quaderno? Che cos'è?

A poco a poco la riflessione lascia il posto ad altre cose: attività giornaliere, parole di preghiera, letture copiate, risoluzioni interiori, eventi, collegamenti con testi biblici ... Elencali.

Leggi la poesia del 23.10.93. Qual è il testo biblico di riferimento? Chi sta parlando in questa poesia? Qual è il movimento contenuto in questa poesia? C'è un sinonimo per la piccola parola centrale di tutto questo quaderno. Quale ?

Natale 94 - 25 luglio 95

Nuovi omicidi ....

Quale posizione? Personal? Comunità?

Quale preghiera? Quale relazione con il tempo liturgico?

Quale atmosfera emana da questo periodo?

Quali temi spiccano fortemente?

La parola grazia appare spesso. A quale realtà si riferisce Christophe?

Natale 93 - 6 maggio 94

Identifica le varie allusioni alla notte di Natale del 1993.

Come evolve Christophe dopo questa famosa notte? Quali sentimenti si susseguono in lui ? Quali sono le risorse spirituali attivate durante le settimane seguenti? Quali sono i luoghi per ricaricarsi ?

Une decizione prende forma: : quali ne sono le tappe?

Quale sguardo sull'Islam?

fino al 19 marzo 96

Quale sensazione emana da questo periodo ? Quale evoluzione ? Cosa sta succedendo nella comunità ? Cosa rispecchia Christophe dei suoi fratelli e della vita della comunità ?

La morte di suo padre ha portato a Christophe una nuova vicinanza per lei. È morte intima.

Come ne parla Christophe ? E a cosa si sente invitato?

Quale posizionamento rispetto all'Islam ?

Infine

  Rileggi insieme l'ultima voce del diario (19.03.96) e la prima (8.08.93). Condividere le impressioni ... Quale immagine di Dio ? Della chiesa ? Quali impulsi spirituali per sè ? Per la comunità ?

AVENT

Le temps de l'Avent, c'est peut-être, le temps qui est donné à l'Église, à l'humanité, à chacune, à chacun, le temps donné (comme un cadeau d'avent-Noël) pour laisser venir à nous Celui qui nous parle : comme un ami parle à son ami, comme un époux parle à sa bien aimée.

Oui, laissons venir à nous les mots de l'Évangile, ces mots si simples, et vrais, et bons… Pour que Noël soit vraiment Noël, il faut qu'ils renaissent en nous, Verbe fait chair, langage fait homme.

Homélie de frère Christophe,

1er dimanche de l'Avent, 2.12.90,

Lorsque mon ami me parle, p. 20

Essere informato delle novità
  • White Facebook Icon
  • White Instagram Icon
  • White Twitter Icon
  • White YouTube Icon
  • White Vimeo Icon